Sorteggio Mondiali Russia 2018: domani a Mosca si apre il sipario

sorteggio-mondiali-russia-2018Mentre in Italia si discute ancora su chi sia il colpevole dell’eliminazione degli Azzurri dalla prossima Coppa del Mondo, con i vari responsabili politico-sportivi che si lanciano accuse reciproche nonostante l’ormai ex presidente Tavecchio abbia lasciato la poltrona più ambita di Presidente della FIGC, dimostrando così uno scarso interesse verso le reali necessità del sistema calcio italiano ma una volontà di mantenere il proprio ruolo eliminando i nemici, domani al Cremlino a Mosca inizierà ufficialmente la corsa verso la rassegna iridata che si disputerà in Russia dal 14 Giugno al 15 Luglio del prossimo anno, con il sorteggio dei Mondiali 2018.

Le migliori 32 squadre del mondo, tra cui dopo 60 anni come purtroppo ben sappiamo non ci sarà l’Italia, sono state divise in quattro fasce diverse a seconda del proprio ranking FIFA attuale e andranno a formare 8 gruppi composti da 4 nazionali ciascuno, con le prime due che accederanno agli ottavi di finale dove inizierà la fase a eliminazione diretta che condurrà alla finalissima del 15 Luglio allo stadio Stadio Luzniki di Mosca. Unici paletti per il sorteggio di domani riguardano il numero massimo di squadre europee che potranno essere inserite in un girone (due) e il numero massimo di squadre (una) dello stesso continente all’interno dello stesso girone. Le favorite per la vittoria finale, come testimoniano anche le quote di William Hill, sono sempre le stesse: Brasile, Germania, Spagna e Argentina, con Francia e Inghilterra subito dopo.

Nella tradizionale prova effettuata ieri la Svezia, che ha eliminato l’Italia, ha pescato un girone di ferro con Brasile, Inghilterra e Australia. Gli scandinavi si augurano ovviamente che domani la sorte sia più benevola nei loro confronti, altrimenti in un girone del genere difficilmente riuscirebbero a passare al turno successivo.   

Ma ecco la divisione in fasce per il sorteggio di domani, tra cui spicca la presenza della Spagna in seconda fascia, vera e propria mina vagante che sarà presente nelle urne:

FASCIA 1: Russia, Germania, Brasile, Portogallo, Argentina, Belgio, Polonia, Francia

FASCIA 2: Spagna, Svizzera, Inghilterra, Colombia, Messico, Uruguay, Croazia, Perù

FASCIA 3: Costa Rica, Islanda, Tunisia, Egitto, Senegal, Iran, Svezia, Danimarca

FASCIA 4: Nigeria, Serbia, Giappone, Marocco, Panama, Corea del Sud, Arabia Saudita, Australia




Comments are closed.

Back to Top ↑