Scommesse sui Cavalli

Tutti i più grandi operatori delle scommesse online hanno apposite sezioni dedicate all’ippica, ed alle scommesse sui cavalli che tanto piacciono ai giocatori. Ecco allora una guida firmata BettingTop10, per provare e scommettere sulle più belle ed appassionanti corse di tutto il pianeta, conoscendo le principali tipologie di scommesse quali Tris, Quartè, Quintè. Quote ippiche, risultati e pronostici vi aspettano nei bookmakers legali che vi consigliamo.

Scommettere sui cavalli: siti top

Scommesse ippiche: come giocare, le vincite

Orientarsi nel mondo delle scommesse ippiche, soprattutto se si è alle prime armi nel settore, non è facile. Vediamo allora insieme come giocare e le probabilità di ottenere guadagni piazzando scommesse.

Prima di tutto l’offerta sul web delle scommesse sui cavalli, comprende due tipologie di gioco: si tratta dell’Ippica a totalizzatore e dell’Ippica a quota fissa. Nell’ippica a totalizzatore ci sono delle quote, e il totalizzatore corrisponde al totale di quanto scommesso da tutti i giocatori, che poi verrà ripartito tra i vincitori (l’operatore tratterrà ovviamente il suo compenso). Quanto si vince esattamente, sarà reso noto solo dopo la conclusione della corsa. Attraverso i “sistemi” disponibili nei siti di scommesse online, puoi giocare più esiti nell’ippica a totalizzatore, dove puntare anche su Accoppiata, Trio, Quartè e Quintè.

L’ippica a quota fissa invece, prevede quote che consentono di conoscere subito quanto si potrà intascare in caso di vincita: si punta su “vincente” o su “piazzato” come nelle normali scommesse. Possibilità di effettuare una giocata multipla a quota fissa, semplicemente indicando più esiti su corse differenti.

Scommetti sui cavalli

Come scommettere sui cavalli: consigli utili

Per iniziare a giocare all’ippica online, è bene scegliere con cura l’operatore sul quale effettuare le scommesse. Il primo consiglio utile che BettingTop10 vuole darvi è proprio questo: non è importante solo conoscere come scommettere sull’ippica, ma anche decidere bene dove scommettere sui cavalli. Scegliete un bookmaker legale italiano autorizzato dall’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), entrate nella sezione dedicata alle scommesse sui cavalli, esaminate voi stessi la grafica, la chiarezza delle informazioni e l’offerta di gioco, non dimenticate neanche di controllare i bonus, poi prendete la vostra decisione. Una volta iscritti e con un conto di gioco aperto, seguite queste brevi indicazioni di seguito riportate, su come scommettere sui cavalli:

  • Controlla le corse in partenza: tutti gli operatori hanno un palinsesto di corse ippiche sempre aggiornato. Lì troverai le corse ippiche di oggi, ossia quelle che stanno per partire o partiranno nell’arco della giornata in questione.
  • Dai uno sguardo alla situazione generale prima di scommettere: trovi sempre anche indicazioni utili su tutte le corse. Normalmente gli operatori delle scommesse online forniscono sempre notizie sulle corse ippiche, quali il meteo, il tipo di corsa (la specialità, il tracciato che può essere a ostacoli o piatto), la partenza con il suo orario, la distanza, il luogo ed il nome dell’ippodromo, il numero della corsa e altro ancora.
  • Scegli la quota: dopo aver scelto la gara su cui vuoi scommettere, controlla le varie tipologie di quote disponibili per questa. Normalmente a questo punto dovresti aver già effettuato il log-in: se ancora non lo hai fatto, adesso l’operatore te lo chiederà per accedere al conto gioco e quindi piazzare la tua scommessa. Ovviamente per le corse chiuse e per tutte quelle in corso di svolgimento non è possibile scommettere.

Scommesse sui cavalli: quali sono le principali

Vediamo allora nello specifico le principali scommesse ippiche quali sono, e come funzionano. Qui trovate le scommesse relative alle corse dei cavalli, che maggiormente sono offerte dai bookmaker e che preferiscono gli scommettitori.

Partiamo dalle scommessa più semplice, ossia quella sul cavallo vincente: qui si deve individuare il cavallo che arriverà per primo. C’è poi quella sul cavallo che riuscirà a piazzarsi tra i primi due (quando corrono fino a sette cavalli) o tra i primi tre (quando corrono da otto cavalli in su). Passiamo ora alle altre scommesse un po’ più complesse, ed andiamo a vedere insieme come funzionano:

  • Accoppiata: il giocatore che scommette deve pronosticare quali cavalli saranno i primi due classificati. Se la corsa vede cinque o meno cavalli, si pronostica l’esatto arrivo dei due. Se la corsa vede sei cavalli o più in gara, non serve indicare chi arriverà primo o secondo per vincere, basta indovinare quali saranno i primi due cavalli piazzati.
  • Tris o Trio: per quanto riguarda le scommesse sui cavalli, quella del tris (o trio) è forse la scommessa più nota “alla massa”. Si tratta di effettuare un pronostico sui tre cavalli che arriveranno per primi in una gara (ippica arrivi). Si gioca il tris solo su gare con un minimo di 6 cavalli.
  • Quartè: in questa scommessa i giocatori devono indovinare quali saranno i primi quattro cavalli classificati in una determinata corsa. Si può effettuare il pronostico sia con l’ordine esatto di arrivo che senza, e cosa molto interessante, si portano a casa incassi anche solo individuando in modo corretto tre cavalli vincenti. Questo tipo di scommessa è utilizzata solo in alcune corse dell’ippica italiana, come avviene per la Quintè.
  • Quintè: si devono indovinare cinque cavalli che nella gara in oggetto potranno vincere o tuttavia arrivare tra i primi cinque. La scommesse comprende un incasso (quindi una vincita) anche in caso si siano indovinati quattro dei primi cinque cavalli, o ancora si abbia pronosticato esattamente l’arrivo dei primi quattro cavalli, o ancora si abbia “azzeccato” quali sono i tre primi cavalli classificati. Esiste anche la scommessa Quintè abbinata al cavallo vincente (Quintè+ vincente), dove in caso di pronostico esatto si vincono somme elevate. La Quintè si gioca solo in alcune corse dell’ippica italiana.

Per avere una panoramica completa sulle scommesse sui cavalli, è bene sapere che, come per le scommesse sul calcio, anche qui si utilizza l’handicap. Si tratta di un vantaggio che viene assegnato non casualmente (vengono presi in considerazione fattori quali età, precedenti risultati, etc), ad alcuni cavalli prima dell’inizio della corsa: lo scommettitore ne prende atto e punta considerando l’handicap.

E’ bene inoltre sapere che sulle corse di cavalli, è possibile effettuare scommesse abbinate. Di cosa si tratta? Sono due pronostici differenti su un’unica giocata, come vincente/piazzato e accoppiata/trio. In questo caso si hanno due possibilità di vittoria invece di una, ma il costo ovviamente raddoppia.

Eventi su cui piazzare le scommesse sui cavalli

Su quale corsa o evento ippico puntare? Gli operatori online del settore offrono sempre un palinsesto con le prossime corse tris e tutte le gare che stanno per partire, tuttavia i più appassionati del settore amano puntare anche sui grandi eventi. Come nel calcio e negli altri sport, anche l’ippica ha tantissime manifestazioni seguite e amate sulle quali i bookmakers offrono quote fisse ippica. Vediamole allora insieme:

  • Prix de l’Arc de Triomphe: ogni anno la prima domenica di ottobre, presso un ippodromo della regione parigina si disputa questa corsa considerata tra le più importanti corse in piano del pianeta.
  • Prix d’Amerique Marionnaud: appuntamento l’ultima domenica di gennaio, sempre in Francia e sempre nelle vicinanze di Parigi. Questa corsa ippica al trotto è molto seguita e vede partecipare cavalli tra i 4 ed i 10 anni di età. Solo 2 giorni prima della corsa vengono resi noti i cavalli partecipanti: per il vincitore ci sono 500.000 euro, ed altri 500.000 sono da dividere tra i primi sette arrivati.
  • Royal Ascot e Ascot Gold Cup: a Londra ogni terza settimana di giugno inizia una manifestazione ippica con tantissime gare in programma e ben 5.500.000£ in palio.
  • Dubai World Cup: le scommesse sui cavalli diventano ancora più emozionanti a marzo, quando si disputa questa gara ippica dove al vincitore vanno ben 10 milioni di dollari. E’ uno degli appuntamenti più glamour del mondo, creato dallo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktum: da menzionare che tra i vincitori italiani c’è il noto fantino Frankie Dettori.

A parte le grandi manifestazione ippiche, gli operatori delle scommesse online offrono quotidianamente un palinsesto ricco di eventi anche in assenza delle “occasioni importanti” sopra riportate. Si tratta di corse in programma quotidianamente negli ippodromi di tutta Italia e non solo. Tali competizioni si dividono in corse al trotto e corse al galoppo. Ecco le loro caratteristiche da conoscere prima di effettuare delle scommesse sui cavalli:

  • Corsa al trotto: in Italia si corre su una distanza di 1.600 metri o 2.100 metri, su una pista a fondo sabbioso. A guidare il cavallo c’è una persona seduta non sull’animale ma su di un carrozzino posizionato dietro, fatto a due ruote e detto sulky. Le corse al trotto possono essere di classe (in base alla velocità), di categoria (in base a qualificazioni precedenti), ad invito (con cavalli invitati da chi organizza la gara) e con handicap.
  • Corsa al galoppo: in questa categoria di gara, il fantino (che deve pesare tra i 45 ed i 70 kg) è in sella al cavallo che corre più velocemente possibile su piste di erba o di sabbia. In Italia si gareggia con percorsi che vanno dai 1.000 ai 5.000 metri, e l’ippodromo può essere preparato con siepi per percorsi ad ostacoli, o offrire un percorso piano, in base alla gara prestabilita.

Scommesse sui cavalli: strategie vincenti

Un po’ come negli altri tipi scommesse sportive, anche qui conoscere anticipatamente l’esito di una corsa è impossibile. Al fine di ottimizzare le proprie puntate e incrementare il conto gioco, è possibile comunque adottare delle strategie. Di seguito ve ne consigliamo due che noi di BettingTop10 abbiamo selezionato per voi:

  • Consulta un comparatore di quote: il web è pieno di risorse, come i comparatori di quote ippiche. Anche se principalmente sono inglesi, questi portali mostrano le quote e i cavalli più giocati nelle corse. Prendete spunto annotandovi i cavalli che più ricevono le puntate, perché statisticamente parlando, sono quelli che più facilmente vinceranno. Pensate infatti che 4 volte su 5, l’equino più giocato corrisponde a quello che vince! Ovviamente le puntate sui cavalli favoriti, corrispondono in caso di vincita ad importi contenuti: tuttavia si tratta sempre di una vincita.
  • Puntare su quote alte: questa strategia può essere un’arma a doppio taglio nelle scommesse sui cavalli, poiché include il rischio abbastanza elevato che le cose non vadano nel verso in cui vogliamo. Si tratta di studiare bene le corse ed i cavalli, e provare a puntare su quelli che da molto non vincono, anche se in passato hanno saltuariamente ricoperto il primo posto. Tali cavalli avranno quote alte, ed in caso di vittoria vedrete una cospicua entrata nel vostro conto. Attenzione però, bisogna essere pronti anche alle perdite.

Comments are closed.

Back to Top ↑