Mondiali Russia 2018: si parte!

Mondiali 2018 Russia favorite pronostici scommesse

Ci siamo: con la partita inaugurale di questa sera alle ore 17:00 allo stadio Luzhniki di Mosca tra Russia e Arabia Saudita partirà ufficialmente il Campionato del Mondo 2018, che come ben sappiamo non vedrà la nazionale italiana tra le partecipanti. Molto probabilmente l’Italia sarebbe stata considerata tra le favorite per la vittoria finale (più che altro per la tradizione), ruolo del quale sono investite Brasile, Germania, Argentina, Spagna e Francia, come testimoniano le quote della SNAI.

Il Brasile è arrivato al Mondiale dopo una cavalcata trionfale durante le qualificazioni. Guidati dal CT Tite, che ha sostituito Dunga dopo una disastrosa Coppa America, i Pentacampeões dovranno riscattare l’umiliazione del mondiale scorso, quando vennero eliminati in semifinale dalla Germania con un sonoro 7-1, in quello che è passato alla storia come il Mineirazo. Punti di forza dei verdeoro sono il portiere Alisson, i difensori Thiago Silva e Marcelo, i centrocampisti Fred e Coutinho e la stella Neymar davanti, accompagnato da Douglas Costa e Gabriel Jesus.

La Germania, detentrice del titolo e quindi già solo per questo meritevole dei favori del pronostico, è la squadra che negli ultimi 4 ani ha di più impressionato, sia per la qualità del gioco che per la quantità di talenti sfrontati dall’intero movimento calcistico tedesco. Il Ct Low potrà contare sull’impianto base del Bayern Monaco nel quale brillerà la stella Toni Kross.

La Spagna, investita nelle ultime ore dal caso Lopetegui, licenziato in tronco dal presidente federale iberico dopo l’annuncio del Real Madrid che aveva comunicato la sua assunzione a partire dalla prossima stagione, è una squadra molto diversa rispetto a quella che ha trionfato nel 2010 in Sudafrica, ma è comunque ricca di talento con giocatori come Asensio e Isco, coadiuvati dall’esperienza di personaggi del calibro di Iniesta e Pique.

L’Argentina ha ottenuto il visto per i mondiali per il rotto della cuffia ma quando si ha un fuoriclasse come Lionel Messi in squadra la patente di favorito è d’obbligo. Non saranno pochi i problemi per il CT Sanpaoli che dovrà trovare l’equilibrio tra l’abbondanza di talento davanti e i soliti problemi in difesa, tallone d’Achille delle ultime rappresentative nazionali albicelesti.

La Francia di Deschamps è una squadra giovane e talentuosa, con un centrocampo fortissimo in cui giostrano Pogba, Kantè e Matuidi e un attacco stellare dove brillano M’Pappè e Griezmann, e potrebbe diventare un avversario ostico per chiunque.


About the Author



Comments are closed.


Back to Top ↑