Mondiali Russia 2018: l’Argentina ringrazia Messi,Italia ai play off

mondiali-russia-2018-messi-argentina-italia-playoffGiornata di verdetti quella appena trascorsa: dal Sud America all’Europa, dal Centro America all’Africa, gli ultimi giorni sono stati fondamentali per stabilire quali rappresentative nazionali parteciperanno ai Mondiali di Russia 2018. E’ stato Leo Messi ovviamente a togliere le castagne dal fuoco all’Argentina, che in Ecuador doveva vincere e così ha fatto grazie ad una tripletta del suo fantastico numero 10. L’ultima giornata del maxigirone sudamericano ha visto la clamorosa eliminazione del Cile sonoramente sconfitto in Brasile e l’altrettanta clamorosa conquista da parte del Perù del quinto posto, ultimo utile per poter così continuare a sognare la qualificazione a Russia 2018, seppur tramite spareggio contro la Nuova Zelanda. Oltre alle due regine del continente le altre qualificate dirette sono state Uruguay e Colombia.

In Centro America si è registrata l’inaspettata sconfitta degli USA per mano di Trinidad e Tobago, che è costata l’eliminazione agli statunitensi. Da registrare la prima storica volta di Panama ai Mondiali, dove a rappresentare il continente ci saranno anche Messico e Costa Rica, mentre l’Honduras affronterà l’Australia (che ha eliminato la Siria dopo due difficili partite in un altro spareggio per la zona asiatica) ad eliminazione diretta nello spareggio.

In Africa solo Nigeria ed Egitto sono già certe della qualificazione, con i faraoni allenati da Hector Cuper che devono ringraziare Mohamed Salah, autore del goal decisivo su rigore all’ultimo minuto nella partita contro il Congo. Dei cinque gironi in cui sono state divise le nazionali del continente nero, ben tre sono ancora dall’esito incerto, come tradizione insegna. L’ultima giornata risulterà decisiva.

In Europa molti verdetti erano già certi prima delle due ultime giornate:  a Russia e Belgio infatti si sono facilmente aggiunte Germania, Inghilterra e Spagna, mentre Polonia, Serbia, Islanda, Portogallo e Francia hanno dovuto faticare un po’ di più per raggiungere l’obiettivo. Storica la qualificazione dell’Islanda, così come fa discutere l’eliminazione dell’Olanda, che non parteciperà neanche ai playoff, che vedranno scontrarsi le teste di serie Svizzera, Italia, Croazia e Danimarca contro Irlanda, Irlanda del Nord, Svezia e Grecia in partite ad eliminazione diretta i cui accoppiamenti verranno sorteggiati il prossimo 17 Ottobre.




Comments are closed.

Back to Top ↑