Champions League: per la Roma resta solo l’ostacolo Liverpool prima della finale di Kiev

Champions LeagueNella capitale non si parla d’altro da una settimana: riuscirà la Roma di Dzeko a fermare Salah e il suo Liverpool riuscendo così ad accedere alla finalissima di Champions League del prossimo 26 Maggio a Kiev?  La partita ad Anfield ha evidenziato la forza della squadra allenata da Kloop e guidata in campo dall’egiziano, autore di una doppietta e due assist ed autentico mattatore della serata, ma una volta uscita la sua stella i Reds hanno mostrato tutti i loro difetti, soprattutto in chiave difensiva, consentendo così alla Roma di realizzare quei due goal grazie ai quali ora una intera tifoseria può  sognare una rimonta come quella ottenuta dagli uomini di Di Francesco contro il Barcellona, anche se per gli scommettitori il risultato più probabile è un pareggio, almeno secondo le quote di William Hill.

Il tecnico giallorosso dovrà rinunciare sicuramente a Strootman e Perotti, ma il problema principale della Roma sarà quello di cercare il goal senza scoprirsi troppo, non prestando così  il fianco alle ripartenze di Salah, ex di turno e autore finora di una stagione favolosa che ha portato molti esperti ed appassionati ad inserirlo tra i tre migliori giocatori attualmente in Europa, in compagnia, ovviamente, di Lionel Messi e Cristiano Ronaldo.  

Il Liverpool da parte sua farà bene a non sottovalutare l’impegno in uno stadio Olimpico che sarà strapieno e che sarà pronto a sostenere i propri beniamini fino all’ultimo minuto, perché i vari De Rossi, Dzeko, Nainggolan non getteranno di certo la spugna facilmente. Kloop dovrà fare a meno di Oxlade-Chamberlain, infortunatosi gravemente dopo pochi minuti nella partita di andata, ma recupererà Manè che insieme a Salah e Firmino formerà il tridente che ha fin qui trascinato i Reds nel corso di tutta la stagione.

Roma – Liverpool non è solo una partita, ma è anche una dolorosa storia di calcio che per i tifosi giallorossi è iniziata nel 1984, nella famosa finale dell’allora Coppa dei Campioni persa da Falcao e compagni ai calci di rigore proprio contro i Reds. Un passaggio in finale significherebbe probabilmente la chiusura di un cerchio per intere generazioni di tifosi della Roma, e forse l’inizio di un’altra storia da tramandare ai posteri…


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑